Angiuli Negroamaro

Angiuli Negroamaro

Il negroamaro è un vitigno autoctono pugliese il cui nome deriva dall’espressione dialettale “niuru maru” ovvero nero nero, la prima derivante dal latino (niger) la seconda dal greco (mavros). Neri sono infatti sia il colore dell’uva che quello del vino. Per fare questo vino selezioniamo manualmente le uve che fermentano grazie ai lieviti indigeni in contenitori di acciaio inox a temperatura controllata. Il risultato è un vino morbido e versatile dalle tipiche note fruttate.

Tipologia

IGP Puglia

Gradazione alcolica

13,50% Vol.

Vitigno

Negroamaro 100%

Collocazione geografica del vigneto

San Donaci

Tipologia del terreno

argilloso-sabbioso

Sistema di allevamento

spalliera bassa

Resa (uva per ettaro)

100 q.li

Vendemmia

manuale seguendo le curve di maturazione

Epoca vendemmia

metà Settembre

Vinificazione

pigiatura soffice delle uve, macerazione a cappello sommerso con fermentazione a temperatura controllata per 10 gg e svinatura

Maturazione ed affinamento

affinato in acciaio e immesso in commercio un mese dopo l'imbottigliamento

Caratteristiche organolettiche

Colore rosso rubino con un’equilibrata tannicità, profumo speziato e buona corposità

Formato bottiglia

bordolese uvag 75 cl tappo sintetico

Abbinamento gastronomico

accompagna egregiamente arrosti, selvaggina, formaggi stagionati.

Bicchiere consigliato

calice ampio a bocca richiudente

Temperatura

16-18° C